Gli aiuti federali per lo Stato di New York sono ancora forniti quattro mesi dopo l’uragano Ida

Release Date Release Number
20
Release Date:
January 7, 2022

NEW YORK – Sono passati quattro mesi da quando i resti dell’uragano Ida hanno colpito abitazioni, imprese e infrastrutture nello Stato di New York. Fino ad oggi, la FEMA, l’U.S. Small Business Administration e il National Flood Insurance Program hanno approvato quasi mezzo miliardo di dollari per aiutare gli abitanti a riprendersi e ricostruire.

“Siamo al fianco delle nostre comunità statali e locali e di altri partner federali nel continuare a offrire un solido supporto per gli sforzi di recupero”, ha affermato il coordinatore federale della FEMA, Lai Sun Yee. “Oltre ai finanziamenti, la FEMA ha mobilitato oltre 40 centri di intervento per disastri, ha visitato circa 99.000 abitazioni e ha interagito con almeno 42.000 sopravvissuti, grazie ai team di assistenza disastri”.

Circa 40.000 abitanti dello Stato di New York nelle contee di Bronx, Brooklyn (contea di Kings), Queens, Staten Island (contea di Richmond), Dutchess, Nassau, Orange, Rockland, Suffolk e Westchester sono stati approvati per ottenere l’assistenza disastri dalla FEMA dalla dichiarazione di catastrofe del 5 settembre scorso. La contea di Orange è stata aggiunta alla dichiarazione di catastrofe il 1° dicembre scorso.

Fino al 5 gennaio incluso, La FEMA ha approvato 191,1 milioni in USD per alloggi e altre necessità essenziali relative alla tempesta in base al programma di Assistenza individuale. Questa cifra include 171,9 milioni di USD approvati per alloggi temporanei, assistenza inquilini, riparazioni e sostituzioni delle abitazioni per i sopravvissuti al disastro qualificati  e 19,2 milioni approvati per assistenza in caso di altre necessità, per aiutare i sopravvissuti qualificati a pagare spese mediche e dentistiche, assistenza per l’infanzia e altre spese necessarie relative al disastro.

L’SBA (Small Business Administration) ha approvato 4.010 prestiti a proprietari di abitazioni e imprese per un totale di oltre 196,5 milioni per aiutare proprietari di abitazioni, inquilini e imprese a riparare i danni causati dai resti dell’uragano Ida. I prestiti di emergenza dell’SBA sono la fonte principale di finanziamento per il recupero dai disastri federali per i sopravvissuti. Questi prestiti a tasso di interesse agevolato non sono riservati solo alle imprese. Proprietari di abitazioni, inquilini e determinate non profit colpite dall’uragano Ida possono ugualmente presentare la domanda di prestito. Il programma di assicurazioni contro le inondazioni della FEMA (National Flood Insurance Program) ha pagato oltre 110,1 milioni in USD agli assicurati dello Stato di New York e ha soddisfatto 3.032 richieste di risarcimento per danni causati dall’inondazione.

Anche se il governo federale non può provvedere alla ricostruzione completa di infrastrutture ed edifici danneggiati, è comunque parte della soluzione, poiché il recupero dal disastro consiste nello sforzo coordinato dell’intera comunità. Molte organizzazioni partecipano agli sforzi di recupero: agenzie locali e statali, non profit, organizzazioni di volontariato e di natura religiosa, e il settore privato. La FEMA continua a lavorare a stretto contatto con tutti i partner nella comunità per verificare che i sopravvissuti al disastro abbiano accesso alle risorse loro necessarie offerte da tutti i programmi qualificati disponibili.

I residenti della contea di Orange  che hanno subito danno o perdite causati dai resti dell’uragano Ida, avranno tempo fino a lunedì 31 gennaio per presentare la domanda di assistenza disastri alla FEMA.

Il termine per la presentazione delle domande per i residenti delle contee di Bronx, Brooklyn (contea di Kings), Queens, Staten Island (contea di Richmond), Dutchess, Nassau, Rockland, Suffolk e Westchester è scaduto il 4 gennaio scorso. Comunque, i residenti di queste nove contee hanno a disposizione un periodo di grazia di 60 giorni per presentare la domanda in ritardo. Per poter presentare la domanda in ritardo, il richiedente deve inviare una lettera alla FEMA in cui illustra le circostanze attenuanti che gli hanno impedito di presentare la domanda nel periodo previsto.

Per presentare la domanda per l’assistenza FEMA, visitate il sito DisasterAssistance.gov, usate l’app mobile FEMA o chiamate l’Helpline FEMA al numero 800-621-3362. Se usate servizi di inoltro comunicazioni (VRS), servizi telefonici con sottotitoli o altri, comunicate il numero telefonico del servizio alla FEMA. Gli operatori dell’Helpline sono disponibili dalle ore 7 alle 23 tutti i giorni. Premete 2 per lo spagnolo. Premete 3 per contattare un interprete che parla la vostra lingua.

Presentare la domanda di prestito all’SBA rende sicuro l’accesso a tutte le opzioni di assistenza disastri disponibili per voi. Se non siete qualificati per un prestito SBA, la FEMA potrebbe offrirvi l’opportunità per ottenere ulteriore assistenza.

I richiedenti possono presentare la domanda online usando il sito sicuro dell’SBA all’indirizzo DisasterLoanAssistance.sba.gov o chiamare l’assistenza clienti dell’SBA al numero 800-659-2955. I non udenti e le persone con problemi di udito possono chiamare il numero 800-877-8339. Per altre informazioni, inviate un’e-mail all’indirizzo DisasterCustomerService@SBA.gov.

Tags:
Ultimo aggiornamento January 13, 2022