U.S. flag

An official website of the United States government

Dot gov

Official websites use .gov

A .gov website belongs to an official government organization in the United States.

Https

Secure .gov websites use HTTPS

A lock ( ) or https:// means you’ve safely connected to the .gov website. Share sensitive information only on official, secure websites..

Suggerimenti per appellare una decisione della FEMA

Release Date Release Number
011
Release Date:
October 14, 2021

NEW YORK - Forse avete fatto domanda di assistenza in caso di disastro dopo che l’uragano Ida ha spazzato New York e avete ricevuto una lettera; non sapete quello che dice, ma pensate che non siano buone notizie.

Spesso, FEMA invia queste lettere quando la domanda non è completa. A volte manca un documento di identità, la prova che si è i proprietari della casa o che si ha vissuto per la maggior parte dell’anno in quella casa. Di seguito presentiamo alcuni suggerimenti per scrivere una lettera per appellare una decisione FEMA.

Ci sono 60 giorni per inviare alla FEMA un appello

La cosa  più importante dell’appello è sapere il termine per presentarlo. Dovete contare 60 giorni dalla data della lettera di determinazione. Questa è la data da marcare sul calendario per ricordarvi che è l’ultimo giorno per inviare a FEMA il vostro appello. Ricordate che quando FEMA riceve il vostro appello, potete ricevere una telefonata o un’altra lettera che chiede ulteriori informazioni.

Leggete con attenzione la lettera della FEMA prima di scrivere l'appello

Dovete capire perché FEMA ha detto che la domanda “non è stata accolta” o che l’assistenza vi è stata negata o che FEMA sta rinviando la decisione sulla domanda. Spesso la ragione è semplice, a volte mancano documenti o informazioni. Leggete la lettera della FEMA dall’inizio alla fine per comprendere cosa chiede l'agenzia.

Includere prove a sostegno dalla richiesta di appello

La lettera di appello non è sufficiente perché FEMA riconsideri la propria decisione. Ci vogliono prove a sostegno di quanto affermate. È importante accludere i documenti o le informazioni richieste da FEMA. Ecco cosa bisogna includere:

  • Una copia della lettera della FEMA che dice che vi è stata negata assistenza o che l’agenzia non ha raggiunto una decisione.
  • Lettere delle assicurazioni: La vostra compagnia di assicurazione potrebbe rimborsarvi solo una frazione di quello di cui avete bisogno per riparare l’immobile, non sufficiente per aiutarvi a traslocare e forse neanche per sostituire certi effetti personali. Ricordare che FEMA non può dare un contributo per qualcosa che l’assicurazione vi abbia già pagato.
  • Prova di residenza: Una copia di una bolletta di un’utenza, della patente di guida, di un contratto di affitto o un estratto conto bancario, del libretto di un’autovettura o di una lettera del datore di lavoro. Tutto può essere usato come prova che la casa danneggiata era la vostra residenza principale. “Principale” significa che avete vissuto lì per la maggior parte dell’anno.
  • Prova di proprietà: Documenti del mutuo o assicurazione; ricevute fiscali o atto di compravendita; ricevute per riparazioni o migliorie che risalgano fino al 2016; oppure documenti di tribunali. Se i documenti sono stati persi o distrutti, fare clic su www.usa.gov/replace-vital-documents per informazioni su come sostituirli.
  • Ricevute e preventivi Accludere documenti come ricevute di riparazioni, preventivi di riparazioni, preventivi di appalto o informazioni dalla compagnia di assicurazione.

Non potete scrivere l’appello personalmente? Fatevelo scrivere da qualcun altro

  • Se siete il richiedente ma non potete scrivere l’appello personalmente, fatevelo scrivere da qualcun altro,  come un familiare, un amico o un avvocato. Assicuratevi di seguire alcune linee guida. Dite a FEMA in una dichiarazione firmata, che lo scrivente è autorizzato a presentare l’appello per vostro conto. Gli specialisti della Helpline della FEMA possono dare consigli su cosa includere nella lettera di appello e informazioni su molti altri argomenti oltre agli appelli.
    • Chiamate la Helpline della FEMA al numero 800-621-3362 o tramite VRS (Video Relay Service). Le linee sono aperte dalle 8 alle 19 sette giorni alla settimana.

Spedite la lettera via posta, fax o caricatela online; non dimenticate di firmarla e scrivere la data

Cosa ci si può attendere dopo aver presentato la lettera di appello

Avete scritto il vostro appello e lo avete inviato a FEMA entro 60 giorni dalla ricezione della lettera di determinazione: e adesso? Potete ricevere una telefonata o una lettera da FEMA che richiede maggiori informazioni. Oppure FEMA può programmare un’altra ispezione della vostra residenza principale. In ogni caso, dopo aver inviato un appello a FEMA, potete aspettarvi una lettera di decisione entro 90 giorni dalla ricezione da parte della FEMA.

Promemoria:

  • Persone a basso reddito con questioni legali a causa dell’uragano Ida possono chiedere consulenza al numero verde 888-399-5459. Se desiderate che un consulente legale vi contatti, completare il modulo al sito https://nysba.org/ida. Esempi della assistenza legale fornita comprendono:
    • Assistenza per ottenere prestazioni pubbliche
    • Assistenza per denunce in materia di assicurazione sulla vita, sanitaria e immobiliare.
    • Aiuto con contratti e appaltatori per le riparazioni all’abitazione
    • Sostituzione di testamenti e di altri documenti legali importanti persi o distrutti nel disastro
    • Questioni di tutela del consumatore, ad  esempio rincari dei prezzi e come evitare truffe da parte di appaltatori durante la ricostruzione
    • Consigli su problemi riguardanti pignoramenti o ipoteche
    • Consigli su problemi di locazione
  • È importante ricordare che l’assistenza FEMA non è un sostituto dell’assicurazione e non può compensare tutte le perdite provocate da un disastro; è prevista per venire incontro a necessità base e come supplemento nelle attività di recupero dopo un disastro.
  • Di seguito vi sono le istruzioni su come fare domanda di assistenza FEMA: potete visitare il sito DisasterAssistance.gov, usare la app FEMA o chiamare la Helpline FEMA al numero 800-621-3362 (VRS). Le linee sono aperte dalle 8 alle 19 sette giorni la settimana e gli operatori possono collegarvi con uno specialista che parla la vostra lingua.
  • Gli utenti dei servizi relay, come VRS (Video Relay Service), di servizi di telefono con sottotitoli o di altri servizi, devono comunicare alla FEMA il numero di tale servizio.
    • Si può anche visitare un Centro di assistenza disastri per incontrare di persona il personale FEMA e i rappresentanti di altre agenzie statali e federali che possono fornire informazioni sull’assistenza in caso di disastri. Per trovare il Centro di assistenza più vicino, visitare il sito Localizzatore DRC (fema.gov).
    • La scadenza per far domanda di aiuto è lunedì 6 dicembre.
  • Per ulteriori risorse online o materiale FEMA scaricabile dal sito e altri aiuti, visitare il sito DisasterAssistance.gov e fare clic su “Information”.
  • Per referenze ad agenzie che sostengono necessità specifiche locali, chiamare il numero 211 o visitare il sito https://www.211nys.org/contact-us. Chi risiede nella Città di New York deve chiamare il 311.
  • Per le ultime informazioni sulle iniziative di recupero di New York dopo l’uragano Ida, visitare il sito www.fema.gov/disaster/4615. Potete seguirci su Twitter all’account twitter.com/femaregion2 e www.facebook.com/fema.
Tags:
Ultimo aggiornamento October 18, 2021