I Programmi dell’Agenzia Federale di Gestione delle Emergenze (FEMA, Federal Emergency Management Agency) aiutano le persone da costa a costa

Release Date Release Number
HQ-20-109
Release Date:
April 21, 2020

WASHINGTON - Nell’ambito della risposta dell’intera America alla pandemia da COVID-19, la FEMA si sta impegnando per aiutare gli individui sopravvissuti alle calamità, i senzatetto e i governi statali, locali, tribali e territoriali in tutto il Paese.

“Per la prima volta, nella storia della nostra nazione, abbiamo dovuto emettere una dichiarazione di grave calamità in ogni stato, in cinque territori e nel Distretto di Columbia”, ha affermato Pete Gaynor, l’Amministratore della FEMA. “Stiamo facendo tutto quello che possiamo per alleggerire l’impatto del COVID-19 e proteggere la salute e sicurezza di tutti gli americani”.

Supporto per i governi locali, statali, tribali e territoriali

La FEMA ha recentemente annunciato la disponibilità di $100 milioni, come finanziamento aggiuntivo per il Programma di Sovvenzionamento delle Operazioni di Gestione dell’Emergenza. Queste somme di denaro aiuteranno i governi statali, locali, tribali e territoriali a svolgere le attività di gestione dell’emergenza e della salute pubblica, a supporto della prevenzione, della preparazione e della risposta all’emergenza sanitaria pubblica attuale dovuta al COVID-19.

Il finanziamento è disponibile per tutti i 50 stati, per cinque territori e per il Distretto di Columbia, nel quadro della Legge per la Sicurezza Economica, lo Sgravio e l’Assistenza per il Coronavirus (CARES, Coronavirus Aid, Relief, and Economic Security). Tutte le domande devono essere inoltrate entro il 28 aprile.

Rimborso per i rifugi non di gruppo

Gli stati di New York e della California stanno fornendo camere di albergo agli individui senzatetto che sono stati esposti al COVID-19, o che hanno riscontrato un esito positivo al test per il COVID-19, e agli individui soggetti ad alto rischio di contrarre il virus. Queste persone non hanno bisogno di essere ricoverate in ospedale, ma possono trarre vantaggio dall’assistenza ottenuta, per rimanere in salute e prevenire la diffusione del COVID-19.  Inoltre, lo stato di New York sta offrendo alloggi agli operatori sanitari che potrebbero essere esposti al COVID-19 e che non vogliono tornare a casa per paura di infettare i loro familiari.

Per proteggere la salute pubblica, il programma di Assistenza pubblica della FEMA rimborserà il 75% dei costi idonei per tali stanze d’albergo per un massimo di 30 giorni. Qualora sia necessario prolungare la permanenza nelle stanze d’albergo, questi stati possono richiedere un’estensione. A questo tipo di assistenza possono avere diritto i governi statali, locali, tribali e territoriali che presentano la domanda e ricevono l’approvazione della FEMA.

Finanziamento della distribuzione degli alimenti

La FEMA riconosce che, in alcune aree, potrebbe essere necessario che i governi statali, locali, tribali e territoriali consegnino alimenti per soddisfare le immediate esigenze degli individui che non hanno accesso al cibo a causa del COVID-19, e quindi ha formulato una politica che definisce il lavoro e i costi idonei per l’acquisto e la distribuzione di alimenti.

I governi statali, locali, tribali e territoriali possono stipulare accordi o contratti formali con organizzazioni private, comprese le organizzazioni private non a scopo di lucro, come nel caso delle banche alimentari, per l’acquisto e la distribuzione di cibo in caso di necessità, come misura protettiva di emergenza in risposta alla pandemia da COVID-19. Il finanziamento per l'Assistenza pubblica viene fornito all’agenzia governativa legalmente responsabile, la quale, a sua volta, dovrà rimborsare l’organizzazione per i servizi forniti in virtù dell’accordo o del contratto. Il programma di Assistenza pubblica rimborserà il 75% dei costi dell’acquisto, dell’imballaggio, della preparazione e della consegna degli alimenti ai punti di distribuzione o agli individui, se necessario.

Questa sovvenzione sarà utilizzata per rimborsare parzialmente lo stato della California, nel momento in cui questo consegna tre pasti al giorno ai cittadini anziani che necessitano di assistenza alimentare e che non partecipano ad altri programmi di sicurezza alimentare.

La FEMA ha anche erogato forniture per l’infanzia del valore di $3 milioni, comprese 8.200 casse di latte in polvere, 23.260 confezioni di pannolini e 53.167 pacchi di salviette igieniche per il ricambio dei pannolini alle famiglie povere, per assistere tali individui con la cura dei bambini.

Assistenza per gli individui sopravvissuti alle calamità

Ad aprile, maggio e giugno, la FEMA ha sospeso il pagamento delle quote d’affitto a carico degli individui sopravvissuti alle calamità che vivono nelle unità domiciliari temporanee acquistate dalla FEMA. Questa sospensione temporanea era stata approvata per alleviare le difficoltà finanziarie provocate dalla pandemia da COVID-19 e affrontate dagli individui sopravvissuti alle calamità, che vivono nelle unità domiciliari temporanee acquistate dalla FEMA, a seguito delle catastrofi che si sono verificate in California, in Florida, in North Carolina e in Texas.

La FEMA ha anche ampliato l’assistenza finanziaria per ulteriori 90 giorni a favore dei sopravvissuti all’Uragano Michael, che continuano a ricevere assistenza per le quote d’affitto dalla FEMA, allo scopo di facilitare la loro costante ripresa.

Estensione dei periodi di rinnovo della polizza assicurativa per le inondazioni

Il Programma Assicurativo Nazionale per le Inondazioni (NFIP, National Flood Insurance Program) della FEMA ha esteso il periodo di tolleranza, nel corso del quale è possibile rinnovare le polizze assicurative per le inondazioni, da 30 a 120 giorni, al fine di aiutare i clienti che potrebbero imbattersi in difficoltà finanziarie. Questa estensione riguarda 1,5 milioni di polizze assicurative per le inondazioni, con data di scadenza tra il 13 febbraio e il 15 giugno 2020.

Sovvenzioni per i Rifugi e gli Alimenti di Emergenza

Il Programma per i Rifugi e gli Alimenti di Emergenza (EFSP, Emergency Food and Shelter Program) della FEMA ha ricevuto una somma aggiuntiva di $200 milioni come finanziamento supplementare ai sensi della Legge per la Sicurezza Economica, lo Sgravio e l’Assistenza per il Coronavirus (CARES, Coronavirus Aid, Relief, and Economic Security). Queste somme di denaro saranno distribuite alle organizzazioni locali di assistenza sociale, per fornire aiuti non di emergenza ai bisognosi.

I finanziamenti EFSP possono essere utilizzati per una vasta gamma di servizi, compresi i rifugi di massa, l’alimentazione di massa, le dispense di cibo e le banche alimentari, le bollette delle utenze e i pagamenti dell’affitto/del mutuo, al fine di prevenire i pignoramenti e gli sfratti, e l’assistenza in fase di transizione, per il passaggio dai rifugi alle strutture residenziali stabili.

L’importo supplementare di $200 milioni, ai sensi della Legge CARES, è diverso dall’assegnazione per l’anno fiscale 2019 di $120 milioni, stanziati per l’EFSP come finanziamento annuale. Si prevede che il denaro assegnato tramite il finanziamento supplementare e annuale sarà distribuito alle agenzie locali nel mese di giugno 2020.

# # #

Related Links:
Tags:
Ultimo aggiornamento March 18, 2021