Dopo la registrazione, il passo successivo è l’ispezione FEMA delle abitazioni

Quando avete presentato la domanda alla FEMA, potreste aver segnalato danni alla vostra abitazione. Se questo è il caso, un ispettore FEMA per le abitazioni potrà contattarvi e fissare un appuntamento per visitare la vostra casa o il vostro appartamento e valutare i danni.

Se siete stati colpiti dal disastro, ma avete riportato danni minori e potete continuare a vivere nella vostra casa, non sarà automaticamente fissato un appuntamento per un’ispezione quando presenterete la domanda per l’assistenza FEMA. Invece, riceverete una lettera dalla FEMA in cui si spiega che potete chiamare la linea di assistenza FEMA (Helpline) per richiedere un’ispezione, se ritenete di aver trovato notevoli danni causati dal disastro alla vostra abitazione dopo avere presentato la domanda.

Se avete domande, potete sempre contattare l’Helpline FEMA al numero 800-621-3362. Se usate la TTY, chiamate il numero 800-462-7585.

Cosa devo aspettarmi nel giorno dell’ispezione?

  • Per completare un’ispezione per la valutazione dei danni in genere sono necessari 20-40 minuti. È importante mantenere il vostro appuntamento o notificare l’ispettore se è necessario posticiparlo.
  • Appena arriverà per condurre la valutazione, l’ispettore della FEMA mostrerà un distintivo ufficiale con foto della FEMA. Se la foto sul documento identificativo non è visibile, è importante chiedere di vederla chiaramente. Questo serve a impedire le frodi.
  • Se siete proprietari di un’abitazione, vi sarà chiesto di mostrare i documenti che provano la proprietà: fattura fiscale, atto di proprietà, ricevuta di pagamento del mutuo o polizza assicurativa, con il nome del richiedente e l'indirizzo della proprietà danneggiata sulla documentazione. Gli ispettori chiederanno queste informazioni solo se non sono state precedentemente verificate dalla FEMA.
  • Se siete un inquilino, dovrete mostrare documenti che provano l’occupazione dell’abitazione: contratto d'affitto o ricevuta di pagamento dell'affitto, bolletta o altro documento che confermi che la casa o l'appartamento era la vostra residenza primaria nel periodo tra l’1 e il 3 settembre 2021. Gli ispettori chiederanno queste informazioni solo se non sono state precedentemente verificate dalla FEMA.
  • Tutti i richiedenti dovranno esibire documenti validi come la patente di guida, il passaporto o un altro documento identificativo con foto.
  • L’ispettore della FEMA verificherà i danni causati dall'uragano o dall’inondazione alla struttura dell’abitazione, ai sistemi di costruzione e agli elettrodomestici principali. L’ispettore inserirà le informazioni elettronicamente in un computer portatile. Il computer contiene già un file con il vostro numero di registrazione e altre informazioni. Il compito dell’ispettore è osservare i danni che avete segnalato e documentarli.

Gli ispettori della FEMA non:

  •  determinano se avete diritto all’assistenza né offrono preventivi per le riparazioni
  •  assumono o promuovono specifici contraenti per riparare abitazioni o raccomandare riparazioni
  •  chiedono ai richiedenti informazioni bancarie o di natura personale
  •  portano con sé denaro, richiedono o accettano pagamenti.

I sopravvissuti al disastro con disabilità connesse alla comunicazione - i non udenti o le persone con problemi di udito, non vedenti o con problemi di visibilità e con disabilità di linguaggio - possono richiedere ragionevoli accomodamenti per aiutarli a comunicare. Ad esempio, i sopravvissuti possono richiedere un interprete del linguaggio dei segni americano. Gli accomodamenti possono essere richiesti chiamando il numero 800-621-3362 (TTY 800-462-7585), una volta fissato l'appuntamento per l’ispezione di valutazione.

Suggerimenti importanti per i richiedenti

  • Non dovete aspettare l’ispezione della FEMA per eseguire le riparazioni necessarie alla vostra proprietà danneggiata.
  • Documentate accuratamente le perdite. Scattate foto di tutti i danni alla proprietà e agli elettrodomestici più importanti; conservate le ricevute di tutti gli acquisti e i costi relativi al disastro.
  • Restate in contatto con la FEMA dopo la registrazione. Se cambiate indirizzo o i numeri di telefono, aggiornate la FEMA appena possibile. Le informazioni mancanti o non corrette potrebbero avere come risultato ritardi nell’ottenere l’ispezione delle abitazioni o nel ricevere l’assistenza.

Un’ cosa da ricordare

Una volta presentata la domanda per l’assistenza federale, potrete ricevere una domanda di prestito di emergenza dall’Amministrazione statunitense per le Piccole Imprese (U.S. Small Business Administration - SBA). È molto importante compilare e presentare la domanda di prestito, anche se ritenete di non avere diritto al prestito o persino se non avete bisogno di un prestito di emergenza a tasso di interesse agevolato. Potete compilare la domanda online all’URL DisasterLoanAssistance.sba.gov/ela/s/.

Infatti, i proprietari e gli inquilini che non hanno i requisiti per ottenere un prestito dall'SBA possono essere indirizzati al programma ONA (Other needs assistance) della FEMA, che offre assistenza per altre necessità. Il programma ONA può includere sovvenzioni che aiutano a pagare le riparazioni o la sostituzione di mobili, veicoli e di alcuni elettrodomestici. In base al programma ONA, i richiedenti possono, inoltre, avere diritto a sovvenzioni per pagare spese mediche, dentistiche e funerarie.

Tags:
Ultimo aggiornamento November 8, 2021