Federal Emergency Management Agency

ELEVAZIONE E MATERIALI A PROVA DI INONDAZIONE PROTEGGONO DA SANDY UN BUNGALOW DEL NEW JERSEY

Main Content
Release date: 
06/14/2013
Release Number: 
4086-168

TRENTON, NJ -- All’avvicinarsi della Supertempesta Sandy alla costa del New Jersey, i residenti si erano preparati a sostenere l’impatto della tempesta spostando le loro vetture e coprendo con assi di legno finestre e porte.

Molti residenti prevedevano di poter ritornare rapidamente alle loro case e iniziare i preparativi per festeggiare l’imminente stagione natalizia.

Quello che Sam Juliano ed i suoi vicini di West Creek non prevedevano era l’ondata di inondazione alta oltre un metro e mezzo con la quale Sandy colpì la loro comunità.

Dato che la famiglia Juliano aveva ricostruito la propria casa secondo le nuove norme edilizie quasi tre anni prima, riuscì a sopravvivere alla tempesta con danni e ripuliture minori, a differenza della maggioranza dei suoi vicini.

“I nostri vicini vivono qui da 30 anni, e Sandy è stata la tempesta peggiore che abbiano mai visto” ha detto Juliano. “Non si sono mai ritrovati con l’acqua in casa, prima d’ora.”

Juliano e sua moglie avevano sempre sognato di avere una casa sulla costa, e così nel 1998 acquistarono la loro dimora per $80.000, ad una distanza di circa 2,5 chilometri dalla Manahawkin Bay. Il loro edificio ad un piano, da 79 metri quadrati, risaliva agli anni ’20 ed era sollevato dal terreno di circa un metro.

Poiché il Cedar Run Creek scorre subito dietro il “bungalow nella radura”, la famiglia Juliano ha sempre pensato a modi per proteggere la sua nuova casa. Nel novembre del 2009 ottennero i permessi edilizi per iniziare la costruzione volta a sollevare l’edificio, a protezione contro possibili danni da tempesta.

Lavorando direttamente con i funzionari edilizi per tutto il processo di costruzione, i Juliano furono in grado di portare a termine una casa che Sandy avrebbe messo alla prova nel giro di meno di tre anni.

Il bungalow ricostruito è sostenuto da pilastri conficcati nel terreno, ed è sollevato fino all’elevazione base per alluvione (Base Flood Elevation) più altri 30 centimetri di franco del coronamento.

Poiché il livello inferiore del bungalow si trovava sotto l’elevazione base per alluvione (Base Flood Elevation), i codici municipali richiedevano l’uso di materiali a prova di inondazione. Dopo Sandy, il livello inferiore dell’edificio aveva acqua fino al livello della vita, 0,3 centimetri di fango sul pavimento ed erbe di palude sulle pareti, ma richiese solo una ripulitura minore.

 “Costruendo a norma, l’unica cosa che abbiamo dovuto fare per il livello inferiore è stato ripulire – e la ripulitura è stata indolore”, ha detto Juliano.

“Tutto quello che era costruito sotto l’elevazione base per alluvione doveva essere in grado di essere sommerso in acqua per 72 ore senza subire danni — ed è stato ciò che abbiamo usato”, ha affermato il costruttore Mark Hayek. “I funzionari edilizi ci diedero un bollettino tecnico emesso dalla Federal Emergency Management Agency perché sapessimo quali materiali potevano essere usati sotto l’elevazione base per alluvione.”

Poiché le aree sotto l’elevazione base per alluvione hanno una copertura limitata da parte dell’assicurazione contro le alluvioni, FEMA raccomanda che queste aree siano usate solo per parcheggiare, come magazzino e come accesso, e siano costruite con materiali a prova di danni da alluvione.

“In base a quanto ho visto nel vicinato, abbiamo sostenuto i danni minori rispetto a tutti gli altri, e ci sono quasi 50 case nella nostra via”, ha detto Juliano. “Siamo anche quelli con l’edificio più nuovo nella strada.”

“All’inizio ero infuriato”, ha ammesso Juliano, “ma ora vedo che applicare norme edilizie più severe è valso decisamente la pena!”

Per ulteriori informazioni sulle norme edilizie, sul franco di coronamento e sulle elevazioni base per alluvione (Base Flood Elevation), contattate i vostri funzionari locali.

Per ulteriori informazioni sui codici edilizi, visitate: http://www.fema.gov/building-science/building-code-resources.

Per ulteriori informazioni su come costruire a prova di vento e per altre informazioni sulla progettazione di edifici nelle zone costiere, visitate: http://www.fema.gov/residential-coastal-construction and http://www.region2coastal.com.

La missione della FEMA è quella di prestare assistenza ai cittadini e ai primi soccorritori intervenuti, per ottenere a livello di nazione comunanza di sforzi per costruire, sostenere e migliorare la capacità di prepararci a tutti i rischi, per proteggercene, reagire, riprenderci e attenuarne tutti gli effetti.

Seguite FEMA online su www.fema.gov/blog, www.twitter.com/fema, www.facebook.com/fema, e www.youtube.com/fema. Seguite anche le attività dell'amministratore Craig Fugate s www.twitter.com/craigatfema

I collegamenti ai social network sono forniti solo a scopo di riferimento. La FEMA non appoggia siti, né aziende, né applicazioni che non siano di natura pubblica.

Last Updated: 
06/20/2013 - 09:53
State/Tribal Government or Region: 
Related Disaster: 
Back to Top